UMBRIA

Segni di stampa e fili

SEGNI DI STAMPA E FILI
per creare un libro d’artista
Laboratorio condotto da ELEONORA CUMER

Carta, stampa, stoffa, filo … sono questi i materiali che andremo ad usare. Ma in che modo si possono combinare?

Non sono pochi gli artisti che si sono confrontati con il filo – ne citiamo solo alcuni: Maria Lai con i suoi libri, Alighiero Boetti, Marisa Merz, Capogrossi. Ma è dal lavoro di Maria Lai che inizierà la nostra sperimentazione con una variante: la stampa ed il filo dovranno dialogare tra di loro.

Incidere una matrice con le sgorbie, stampare e quindi disegnare con il filo, come se fosse una matita, tracciando dei segni che dovranno comunicare con il segno calcografico. L’ago corre in mezzo alla stampa, lasciando che il filo tracci il proprio segno sulla tarlatana, sul “cencio della nonna” o sulla carta.

Il laboratorio prende origine dalla specifica ricerca della Cumer sul segno che vede unirsi due tecniche, una prettamente artistica (tecnica calcografica) e l’altra che si sviluppa come lavoro artigianale, ma che in questo contesto si trasforma anch’essa in artistica.

La durata è programmata in due giornate di 8 ore, tempo necessario per consentire ai partecipanti di elaborare il progetto personale e svilupparlo.

Costo a partecipante euro 120 – materiale incluso
Indispensabile l’iscrizione

Info e prenotazioni:
Susanna mob.347 177 6001
e-mail c2NkdGV4dGlsZWFuZGFydHN0dWRpbyB8IGdtYWlsICEgY29t