ROMA

attori e registi incontrano il pubblico, ecco quando

[ad_1]

FESTA DEL CINEMA: da Martin Scorsese a Cate Blanchett, da Giuseppe Tornatore a Michael Moore, ecco le date in cui i grandi nomi del cinema mondiale incontreranno il pubblico.

La tredicesima edizione della Festa del Cinema di Roma prevede numerosi incontri con attori registi e personaggi della cultura, a dibattere col pubblico personaggi italiani e stranieri che forniranno riflessioni e stimoli sui temi centrali della cultura cinematografica.

Il 22 Ottobre Martin Scorsese,incontrerà gli spettatori della Festa. Riceverà nel corso dell’incontro un premio alla carriera da Paolo Taviani. L’autore newyorkese , ripercorrerà la sua carriera cinquantennale e mostrerà alcune sequenze dei film italiani che lo hanno maggiormente influenzato. In un evento dedicato durante la Festa, Scorsese presenterà, inoltre, San Michele aveva un gallo dei fratelli Taviani, nella versione restaurata dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale. Il regista, impegnato in primissima linea nella battaglia per la conservazione del cinema del passato, ha poi selezionato per il pubblico romano tre film per il cui restauro è stata impegnata la Film Foundation da lui promossa. Questi i titoli scelti: Detour di Edgar G. Ulmer (1945), restaurato da Academy Film Archive e The Film Foundation, cofinanziato da the George Lucas Family Foundation; One-Eyed Jacks di Marlon Brando (1961) restaurato da Universal Studios in collaborazione con The Film Foundation, con la consulenza di Martin Scorsese e Steven Spielberg; Ganja & Hess di Bill Gunn (1973), restaurato da The Museum of Modern Art con il supporto di The Film Foundation. L’Incontro Ravvicinato con Martin Scorsese si svolgerà con il sostegno di Campari. Il cineasta sarà ospite di una serata esclusiva presso Villa Medici organizzata in collaborazione con Vanity Fair.

Il 19 Ottobre a calcare il red carpet dell’Auditorium Parco della Musica sarà Cate Blanchett attrice australiana, dotata di fascino aristocratico. A seguire il 20 ad incontrare il pubblico Jonathan Safran Foer, considerato uno dei più grandi e giovani talenti della narrativa contemporanea che durante il suo incontro approfondirà a partire dalla sua opera il rapporto tra letteratura e cinema.

Omaggiata di un Premio alla carriera, sempre il 20 ottobre, Isabelle Huppert che nel suo incontro col pubblico commenterà alcune clip selezionate tra i film che hanno segnato il suo percorso artistico. Michael Moore, il regista statunitense oltre a presentare il suo ultimo lavoro Faharenheit 11/9 , il 20, sarà anche protagonista di un acceso incontro col pubblico .

Artista post-concettuale, filmmaker e sceneggiatore Pierre Bismuth, il 21 ottobre sarà protagonista di un incontro sul cinema e le arti visive al MAXXI.

Comprendere il significato dei festival cinematografici è doveroso all’interno della Festa del Cinema, a far luce sull’argomento il 23 Ottobre Thierry Frèmaux, critico cinematografico che dal 2001 è alla testa del festival di Cannes prima come Direttore Artistico poi come Delegato Generale.

Non poteva mancare un incontro, il 25, con Giuseppe Tornatore, tra gli artisti italiani più amati e premiati a livello internazionale che approfondirà insieme con il pubblico il noir, sia nel cinema che nalla letteratura. Sfilerà, poi, sul red carpet il 24 Sigourney Weaver, la Ellen Ripley di Alien sarà protagonista di un incontro ravvicinato nel quale ripercorrerrà la sua carriera.

Mario Martone sarà, poi, protagonista di una conversazione con Concita De Gregorio, sul caso editoriale di Elena Ferrante.

Il cinema non è però solo regia, sceneggiatura o attori , si compone anche di altri tasselli non meno importanti come la fotografia e il montaggio: a testimoniarlo gli incontri ravvicinati, rispettivamente il 26 e il 27, con Arnaldo Catinari& Luciano Tovoli, definiti “due maghi della luce”, ed Esmeralda Calabria & Giogiò Franchini , due autorevoli montatori italiani.