ROMA

Alberi sapienti antiche foreste. Come guardare ascoltare e avere cura del bosco, Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri – Punto informativo, altri eventi a Roma, evento in corso

[ad_1]

Prosegue il ciclo di incontri aperti al pubblico organizzati dal Comando Unità Forestali Ambientali Agroalimentari Carabinieri “I Martedì della Natura”. Nell’appuntamento del 16 ottobre, alle ore 17:00 in via Antonio Salandra 44 a Roma, si parlerà di un libro edito da UTET: “Alberi sapienti, antiche foreste” scritto da Daniele Zovi, già Dirigente del Corpo Forestale dello Stato.

“Le piante costruiscono il paesaggio nel quale viviamo o che attraversiamo, ci forniscono l’ossigeno che respiriamo, ci permettono di vivere in questo pianeta; eppure con loro non siamo connessi, ci mancano gli strumenti per creare una relazione”, scrive l’autore nell’introduzione.
Molti alberi citati in questo libro, sono sconosciuti o poco familiari: “Eppure sono tra noi da secoli. Siamo curiosi di sapere cosa c’è su Marte, ma dobbiamo scoprire ancora tanto sulla Terra”- dice Zovi.
Gli alberi hanno una loro magnifica vita segreta che continua, silenziosa, lenta e costante, impercettibile ai nostri occhi e ai nostri sensi accelerati: trovare cinque minuti per fermarsi a guardarli, significa rimettersi in contatto con i ritmi della natura. Osservare queste forme di vita, che racchiudono in sé l’essenza della natura stessa, ci richiede di rallentare, ascoltare e affinare lo sguardo. Il saggio di Daniele Zovi riesce a riportare su carta un miracolo millenario. L’autore racconta gli alberi a partire dalla loro anatomia: tronco, corteccia, chioma, radici, spiegandoli attraverso aneddoti personali e commenti scientifici fruibili da tutti. Una trattazione completa, che guida il lettore, con parole semplici e grandi fotografie, al di fuori di ambiti consueti, aiutandolo a distaccarsi dalla frenesia della quotidianità urbana.