ROMA

Chiara Consorti Show e RitMovies, In città, spettacoli a Roma, evento in corso

[ad_1]

Anche questo week end la banchina sul Tevere “Poveri ma belli” fa delle proposte di spettacoli che abbracciano sia il mondo dello show che quello del sociale.

Per i venerdì di #Differevent, con la direzione artistica di Sara Lauricella, doppio ed interessante appuntamento previsto per il 24 agosto.

Si inizierà alle 20.30 con lo spettacolo italian-dialettale in (quasi) siciliano del reading “Cronaca di una giornata particolare” scritto ed interpretato da Michele Limpido insieme con l’attrice Sabrina Tutone, in cui si affronta, in chiave ironica, il delicato momento dell’iniziazione sessuale dei ragazzi qualche decennio fa. Sdoganare un tabù sul primo contatto sessuale che, nelle vecchie culture, avveniva con una prostituta: un esperimento sociale e letterario che sta riscuotendo successo.

Sempre venerdì 24 agosto si continuerà con il “Chiara Consorti Show”, curato da Produzioni Why Not…?, in cui si affronterà cantando e … poeticando… un altro delicato tema: la convivenza con i sordo ciechi. Ed è proprio dall’Istituto Sant’Alessio di Roma, che storicamente si occupa di coloro che vivono questa problematica, che lo spettacolo viene patrocinato e, per la fruibilità da parte di tutti, parte della serata, sarà tradotta da un traduttore LIS. Chiara Consorti, con il suo stile “serio ironicomico” si presenterà con una poesia scritta dal fratello sordo cieco e poi… e poi si percorreranno tante vie sulle cosiddette diversità. A condurre lo show di Chiara Consorti sarà David Pironaci, ospite della serata Marco Iachini, accompagnamento della Why Not Band capitanata da Simone Bufacchi.

Sabato 25 agosto, dalle ore 22,00, si apriranno le danze con una band che non vi farà stare fermi: i Rit Movies che ci proporranno tanti brani tratti da famosi films. Un modo per ripercorrere la storia del cinema e del costume, ma in musica.

Come ormai di consueto il progetto della banchina  sul Tevere “Poveri ma belli”, che fa parte dell’Estate Romana, si propone non solo come la classica rassegna di food e musica, ma anche come spazio aperto dove condividere progetti sociali, multiculturali, artistici e di promozione del Made in Italy. La rassegna si estende sul Lungotevere in Sassia (due ingressi: sia sotto Ponte Vittorio che da Piazza della Rovere) e nasce come progetto di rivalutazione del Parco Regionale Tevere.