ROMA

Giocare imparando: l’arte del Mosaico e l’agnellino di Sant’Agnese, Basilica di S. Agnese fuori le mura, visite guidate a Roma, evento in corso

[ad_1]

Nascosta sulla Via Nomentana c’è una chiesa dove la figlia dell’imperatore Costantino volle  il proprio mausoleo. Costanza lo volle splendente, magnifico, e unico, così ordinò di decorarlo con tante piccole tessere di pietra colorata e di vetro dorato, che insieme formano splendidi mosaici animati da vari animaletti, buffi ometti blu che schiacciano l’uva, piante esotiche e un pavimento non spazzato… che cosa?  Ma le sorprese non finiscono qui… scenderemo in una chiesa che tanto tempo fa era del tutto sotterranea, e che riemerse alla luce alla fine del 1500, qui conosceremo Santa Agnese e la sua storia che si lega a quella di un agnellino. Vuoi ascoltarla?
E alla fine della visita impareremo a fare un mosaico anche noi, dai che aspetti? Vieni a divertirti con noi!
 
Giocare imparando: l’arte del Mosaico e l’agnellino di Sant’Agnese
Visita giocata per bambini della chiesa semi-ipogea di Sant’Agnese fuori le Mura e dei mosaici del Mausoleo di Santa Costanza

La visita sarà condotta da: Donatella Panzera, guida turistica abilitata, esperta in attività culturali e di svago per bambini.

Durata: circa un’ora e mezza

Età consigliata: 4-10 anni.

NOTE DA LEGGERE! Per partecipare alle nostre attività è necessario essere socio oppure diventarlo, nel rispetto del nostro Regolamento (pubblicato sul nostro sito: http://romaelazioperte.blogspot.it/) e delle normative vigenti in materia di associazionismo (L. 383/2000 e Art. 14-42 Codice Civile).

La quota sociale (inclusa nel contributo di partecipazione, di cui sopra) è prevista dalle normative che in Italia disciplinano l’associazionismo (L. 383/2000 e Art. 14-42 Codice Civile). Quota sociale, contributi di partecipazione e donazioni, sono i principali strumenti di sostentamento per un’associazione no-profit: questi servono a coprire le spese annuali organizzative, amministrative e di gestione ordinaria e a mantenere in vita il progetto sociale e culturale portato avanti dal direttivo, consentendo di organizzare e promuovere sempre nuove attività per tutti i soci.”